Biblioteca Saffi

La Biblioteca Comunale Aurelio Saffi è inserita all'interno dello storico Palazzo del Merenda. A Forlì si può cominciare a parlare di Biblioteca Pubblica solo a partire dal 1840 quando nel sontuoso Palazzo della Missione (oggi interamente occupato dalla Provincia), fu liberato il primo piano che fu destinato ad ospitare libri e scaffali. Nel 1921, a seguito della costruzione del nuovo ospedale di Forlì, gli Istituti Culturali della Città di Forlì (Biblioteca, Pinacoteca e Musei) furono trasferiti nel vecchio Ospedale progettato nel sec.XVIII dall’arch. Giuseppe Merenda, ove svolgono attualmente le loro funzioni. Nel 1938 la Biblioteca Comunale veniva arricchita dal lascito Piancastelli che comprende oltre 60.000 pezzi ed innumerevoli libri antichi o rari a tal punto da rasentare l’unicità. Imponente la collezione degli autografi (insieme con i documenti relativi, circa 250.000) suddivisi in varie sezioni: si parte da personaggi illustri del XII secolo per giungere ai primi del Novecento. Nel 1946 fu aperta al pubblico la Sezione moderna, erede dell’ottocentesca Biblioteca popolare.
Biblioteca Saffi
Ulteriori Informazioni
Fotogallery
Biblioteca Saffi, Saletta Piancastelli Biblioteca Saffi, Saletta Piancastelli Biblioteca Saffi, Saletta Piancastelli Biblioteca Saffi, Salone Piancastelli
Pubblicato il 
Aggiornato il 
Risultato (126 valutazioni)

Biblioteca Saffi - Comune di Forlì : TURISMO e CULTURA

Turismo & Cultura - Comune di Forlì : TURISMO e CULTURA